| Home |

                                                             

               CONFRATERNITAS  SANCTI  JACOBI  COMPOSTELLAE

PERUSIAE

                   “SULLA  VIA  DI  GERUSALEMME”

Terza fase del Pellegrinaggio da Roma a Gerusalemme:

da Istanbul ad Antiochia percorrendo la "Via dei Santi",

dal 20 agosto al 26 settembre 2010

   

"I Santi Giovanni l' Evangelista, San Nicola di Myra e Paolo il Discepolo delle Genti"

sono stati scelti come Santi Patroni per la terza fase del nostro Pellegrinaggio che si farà quest' anno: Pellegrinaggio di Confraternita "Sulla Via di Gerusalemme".   I Santi scelti sono legati alla Turchia per esservi nati, Paolo e Nicola, vissuti e avervi  svolto per anni la loro attività Pastorale.   Giovanni ad Efeso, dove secondo la tradizione morì all' età di 94 anni, Paolo percorrendola più volte nei suoi viaggi Missionari e Nicola come Vescovo di Myra agl' inizi del IV secolo d.c..   A Giovanni, che l' Ortodossia chiama "il Teologo", viene attribuito il quarto Evangelo, il Libro dell' Apocalisse ed alcune lettere, a Paolo le famose Lettere e Nicola, uno dei Santi più onorati nel medioevo, è il "Santo dei Miracoli".   Noi  affidiamo alla Loro Misericordia e Protezione il nostro cammino, sicuri che le nostre preghiere verranno sempre ascoltate. 

* * *

Dalle fonti storiche non abbiamo indicazioni di primarie vie di comunicazione che fin   dall' antichità attraversino la Turchia, ad esempio le Vie Consolari Romane.   C' era una consistente rete di strade secondarie, perchè secondaria, in generale, era la rilevanza politico-militare e commerciale della "Turchia Interna".  La rete stradale collegava le città in prevalenza lungo le coste, dato che le comunicazioni via mare erano più praticate, per molteplici ed importanti ragioni.  Ecco, allora, che i maggiori centri della Cristianità sono sulla costa o nell' immediato retroterra: le sette "Chiese dell' Apocalisse", Halicarnassus, Patara, Myra, Attalia, Sebaste, Tarsus ed Antiochia, per citare le più rilevanti.  Questa situazione, ancor oggi evidente, determinava, in particolare, le vie di Pellegrinaggio.  Pertanto il percorso ideale del nostro Pellegrinaggio dovrebbe servirsi della "Via della Costa", in verde, ma questo comporta dover camminare per circa 60 giorni ed una distanza di circa 1.800 chilometri, troppo tempo e troppi chilometri. Da qui la nostra scelta, presa con grande rammarico e veramente a malincuore, di optare per la via breviter, in rosso.     L' abbiamo chiamata "La Via dei Santi", in onore di San Giovanni, San Nicola e San Paolo.  Via che ha, anch' essa, le sue attrattive storico-christiane di notevole importanza, basti pensare, tra le altre motivazioni, all' attraversamento della Cappadocia.  In ogni Pellegrinaggio, il fine che valorizza il tutto è  la meta: nel nostro caso, Gerusalemme.  Le vie che portano ad essa sono e rimangono solamente  il mezzo per raggiungere quel fine.   

* * *

  PIANO  DELLE  TAPPE

 da Istambul ad Antiochia

    A.  ITALIA

*

Gio    19.08.2010

Roma / Istambul    

In aereo

                    B.  TURCHIA

 *    *

Ven   20.08.2010

Sistemazione a Yeşilköy dai F. M. Cappuccini

1

Sab    21.08.2010

Istambul / Tuzla

km     27

       -

 

2

Dom  22.08.2010

Tuzla / Hereke

km     36

63

 

3

Lun   23.08.2010

Hereke / Kocaely

km     26

89

 

4

Mar   24.08.2010

Kocaely / Adapazari

km     37

126

 

5

Mer   25.08.2010

Adapazari / Kuzuluk

km     34

160

  

6

Gio    26.08.2010

Kuzuluk / Taşkesti

km     40       -

200

 

7

Ven   27.08.2010

Taşkesti / Mudurnu

             km     27                                      

227

 

8

Sab    28.08.2010

Mudurnu / Nallihan

km     41

268

            

9

Dom  29.08.2010

Nallihan / Çayirhan

km     35

303

 

10

Lun   30.08.2010

Çayirhan / Beypazari

km     24    

327

 

11

Mar   31.08.2010

Beypazari / Ayaş

km     41

368

 

12

Mer   01.09.2010

Ayaş / Sincan

km     30

398

 

13

Gio    02.09.2010

Sincan / Ankara

km     27

425

 

14

Ven   03.09.2010

Ankara / Gölbaşi

km     20

445

 

15

Sab    04.09.2010

Gölbaşi / Ahiboz

km     24

469

 

16

Dom  05.09.2010

Ahiboz / Motel Soforler

km     40

509

 

17

Lun   06.09.2010

Motel Soforler / Sanal Park

km     46

555

 

18

Mar   07.09.2010

Sanal Park / Şereflikoçhisar

km     19

574

 

19

Mer   08.09.2010

Şereflikoçhisar / Altinkaya

km     43

617

 

20

Gio    09.09.2010

Altinkaya / Aksaray

km     35

652

 

21

Ven   10.09.2010

Aksaray / Taşpinar

km     25

677

 

22

Sab    11.09.2010

Taşpinar / Zengen

km     45

722

 

23

Dom  12.09.2010

Zengen / Ulukişla

km     38

760

 

24

Lun   13.09.2010

Ulukişla / Çiftehan

km     27

787

 

25

Mar   14.09.2010

Çiftehan / Tekir

km     30

817

 

26

Mer   15.09.2010

Tekir /Dortler

km     40

857

 

27

Gio    16.09.2010

Dortler / Tarsus

km    32

889

 

28

Ven   17.09.2010

Tarsus / Adana

km    40

929

 

29

Sab    18.09.2010

Adana / Ceyan

km    44

973

 

30

Dom  19.09.2010

Ceyan / Așağiburnaz

km    31 

1004

 

31

Lun   20.09.2010

Așağiburnaz / Payas

km    28

1032

 

32

Mar   21.09.2010

Payas / Iskenderun

km    22

1054

                

33

Mer   22.09.2010

Iskenderun / Mirisan Otel

km    33

1077

 

34

Gio    23.09.2010

Mirisan Otel / Antakya

km    31

1118

 

 *

Ven   24.09.2010

Ritorno: Antakya / Iskenderun

in autobus

 *

Sab    25.09.2010

Ritorno: Iskenderun / Istambul

in aerero, linee interne turche

 *

Dom  26.09.2010

Ritorno: Istambul / Roma

in aereo, linee internazionali

    -     39 giorni in Pellegrinaggio, di cui 34 di effettivo cammino

    -     media di cammino giornaliero :   km  32,882

 *     sono i giorni dedicati al viaggio di andata ad Istambul ed al viaggio di rientro in Italia

                                             

* * *

OSPITALITÀ

1

Gio   19.08.2010

Ven   20.08.2010

ISTAMBUL

Convento dei Frati Minore Cappuccini

Yeşilköy, Atatürk Havaalani

Contatti: Padre gregorio Simonelli

Tel.   0093.212.5738 294     Cell.  0090.542 6875 808

2

Sab    21.08.2010

TUZLA

Hotel

3

Dom  22.08.2010

EREKE

Ostello Universitario

4

Lun    23.08.2010

KOCAELY

Hotel

5

Mar    24.08.2010

ADAPAZARI

Hotel

6

Mer    25.08.2010

KUZULUK

Hotel o Pensione

7

Gio     26.08.2010

TAŞKESTI

Hotel

8

Ven    27.08.2010

MUDURNU

Hotel

9

Sab     28.08.2010

NALLIHAN

Hotel

10

Dom  29.08.2010

ÇAYIRHAN

Hotel

11

Lun    30.08.2010

BEYPAZARI

Hotel

12

Mar    31.08.2010

AYAS

Accoglienza Comunale

13

Mer    01.09.2010

SINCAN

Hotel

14

Gio     02.09.2010

ANKARA

Hotel o Pensione

15

Ven    03.09.2010

GÖLBASI

Hotel

16

Sab     04.09.2010

AHIBOZ

Alloggio di fortuna

17

Dom   05.09.2010

MOTEL SOFORLER

Hotel

18

Lun    06.09.2010

SANAL PARK

Hotel

19

Mar    07.09.2010

ŞEREFLIKOÇHISAR

Hotel

20

Mer    08.09.2010

ALTINKAYA

Alloggio di fortuna

21

Gio    0.09.2010

AKSARAY

Hotel

22

Ven    10.09.2010

TAŞPINAR

Accoglienza Comunale

23

Sab     11.09.2010

ZENGEN

Hotel

24

Dom   12.09.2010

ULUKIŞLA

Hotel

25

Lun    13.09.2010

ÇIFTEHAN

Hotel o Pensione

26

Mar    14.09.2010

TEKIR

Affittacamere

27

Mer    15.09.2010

DORTLER

Hotel

28

Gio    16.09.2010

TARSUS

Hotel

29

Ven    17.09.2010

ADANA

Hotel

30

Sab     18.09.2010

CEYAN

Hotel

31

Dom   19.09.2010

AŞAĞIBURNAZ

Hotel

32

Lun    20.09.2010

PAYAS

Hotel

33

Mar    21.09.2010

ISKENDERUN

Frati Minori Cappuccini

34

Mer    22.09.2010

MIRISAN OTEL

Hotel

35

Gio    23.09.2010       

ANTAKYA

Frati Minori Cappuccini

36

Ven    24.09.2010

ISKENDERUN

Frati Minori Cappuccini

37

Sab    25.09.2010

ISTAMBUL

Frati Minori Cappuccini

38

Dom   26.09.2010

ROMA

Ritorno alle proprie case

* * *

          

  

RIFLESSIONI

   La colazione del Pellegrino (da prepararsi ogni mattina, prima della partenza):

in una tazza di pazienza

metti, a tua discrezione:

un po' di buon umore,

due cucchiai di bontà

e tre di buona volontà,

un pizzico di speranza

e sei di tolleranza,

una spruzzatina di simpatia,

una misura di umiltà

e letizia in quantità

Condire il tutto con buon senso

e .... via con passo lesto:

certamente questa è la ricetta

per iniziare una giornata perfetta !

   Da un antico apologo arabo:

      "C' è chi procede con i piedi: i suoi passi s' impolverano su piste

       assolate, s' inerpicano su erte scoscese, si riposano in valli, oasi e

       locande.  Costoro sono i mercanti, i cui percorsi sono governati

      da fini precisi ed il cui viaggio è sempre e solo un transito.

       C' è poi chi avanza per strade e città con gli occhi: costui vuole

       scoprire e sapere, sostare in antichi castelli e penetrare in città

       abbandonate, perdere lo sguardo negli arabeschi in un bassorilievo

       e nell' orizzonte luminoso di un panorama.  Costoro sono i sapienti.

       Infine, c' è chi viaggia con il cuore: egli non si accontenta di

       camminare, visitare, sapere, ma vuole vivere con gli uomini e le

       donne delle regioni attraversate, ascoltarli e parlare loro e mettere

       in luce la Perla segreta di Dio che dappertutto s' annida.  E costui,

       conclude l' apologo, è il Pellegrino".

                                                                          * * *