| Home |

Da Roma ad Assisi dal 23 al 31 Maggio 2011

Il cammino degli angeli

 

 

 

Dal 2006 un gruppo di pellegrini si ritrova tra maggio e giugno a percorrere insieme una via di pellegrinaggio.
Abbiamo iniziato, nei primi due anni, sulla Via di Santiago, da Roncisvalle ad Estella quindi da Piedrafita do Cebreiro a Santiago de Compostela, per passare alla Via Francigena, da Siena a Roma, in seguito alla Via di Francesco, da Assisi a Poggiobustone e al ritorno a Santiago salendo il Cammino Portoghese da Porto.da Roma ad Assisi
Nel 2011 si è partiti da Roma per arrivare ad Assisi: poco più di duecento chilometri. Abbiamo scelto di partire da Roma, anziché il contrario, come suggerirebbe Roma punto di riferimento della cristianità. Un'opzione dettata da un arrivo meno dispersivo, sicuramente più raccolto. Scelta premiata.da Roma ad Assisi
La pubblicazione di Marco Fazion, Il Cammino degli Angeli, è stata la guida sicura a cui ci siamo appoggiati. Felice intuizione quella di Marco chiamare il cammino da lui concepito ispirandosi alla presenza degli angeli. Angeli presenti nella testimonianza micaelitica di Castel Sant'Elia, alla basilica che contiene la Porziuncola e, soprattutto, protagonisti, come afferma l'autore, delle nostre continue conversioni, compagni attenti ai nostri passi, "alito" che dà energia al nostro spirito ( e pure alla nostra fisicità).

Tredici compagni piemontesi che scendono da Torino sul Freccia Rossa ed una pellegrina di Cagliari, Ausilia, che li raggiunge a Roma.
Al nostro Spedale di San Giacomo in via Galvani, dalle parti della Piramide Cestia, ci accoglie Andrea. Ritrovo l'atmosfera dell'anno passato quando mi incontrai con Francesco, Pericle ed Ausilia per affrontare la bella impresa Istanbul - Antiochia.
La medesima suorina anziana ad aprirci la porta, il grande crocifisso che ti accoglie sulla scala in un fraterno e sofferente abbraccio. Ritorno alla camerata: letti a castello, zaini posati a terra, sacchi a pelo distesi per iniziare la nuova avventura.
Momento di nuova emozione, ed anche commozione, per i miei compagni è la "lavanda dei piedi", cerimonia intima con cui inizia oggi il nostro status di pellegrini.

La strada ti venga sempre dinanzi e il vento soffi alle tue spalle
e la rugiada bagni l'erba su cui poggi i passi.
E il sorriso brilli sul tuo volto e il cielo ti copra di benedizioni.
Possa una mano amica tergere le tue lacrime nel momento del dolore.
Possa il Signore Iddio tenerti sul palmo della mano
fino al nostro prossimo incontro.
( antica benedizione gaelica)


Nilo Marocchino

Da Roma a Campagnano di Roma martedì 24 maggio

Da Campagnano di Roma a Castel Sant'Elia mercoledì 25 maggio

Da Monte Sant'Elia a Vasanello giovedì 26 maggio

Da Vasanello ad Amelia venerdì 27 maggio

Da Amelia ad Acquasparta sabato 28 maggio

Da Acquasparta a Giano dell'Umbria domenica 29 maggio

Da Giano dell'Umbria a Cannara lunedì 30 maggio

Da Cannara ad Assisi martedì 31 maggio